Come (non riuscire a) prendere la patente Thai in un paio di ore (giorni)

Di: giusepe

Set 7 PM

Categoria: Life, Thailand

2 commenti

Apertura:f/2.4
Lunghezza focale:4.12mm
ISO:100
Otturatore:1/20 s
Fotocamera:iPhone 5

 

A tutti quei bisognosi (temerari) che volessero (dovessero) prendere patente in Thailandia, vorrei dare un paio (centinaio) di consigli. Perchè in realta è una cosa facilissima (impossibile)  da fare (in una giornata) ma ci sono alcune cose da (che era meglio) sapere (prima di andare a farla).

Innanzitutto i documenti che vi servono sono i seguenti, come questo utile link consigliava:

  • Passaporto con visto valido;
  • Copie della prima pagina, la pagina del visto, la pagina con la data dell’ultimo ingresso in Thailandia e la carta della prossima partenza: potete farvele fare lì come tutti e firmarle quando richiesto;
  • Permesso di lavoro o, in mancanza di questo, certificato di residenza dalla vostra ambasciata non più vecchio di 30 giorni;
  • Certificato medico che attesta la vostra sana salute sia fisica che mentale;
  • La patente originale e valida del vostro paese di provenienza più copia firmata e, importante, traduzione e certificazione ufficiale della stessa dalla vostra ambasciata;
  • Delle 2 foto non sembra esserci più bisogno visto che ve le scatteranno alla fine di tutta la procedura (avventura).

Una volta che vi presentate alla motorizzazione a voi più vicina la mattina presto nella speranza (illusione) di passare davanti ad un po’ di gente (ma come mai c’è mezza Bangkok a fare la patente stamani?), siate sicuri di una cosa: se dovete fare la patente della macchina, accertatevi che la patente del vostro paese d’origine sia valida per la macchina e lo stesso trattasi per lo scooter o la moto, ma questo lo sanno anche i bambini (a me nessun bambino, mi aveva detto nulla a proposito comunque), vero? (Nel mio caso sappiate che un gentilissimo funzionario thailandese mi ha suggerito e consentito di poter fare tutte e due (macchina e motorino) insieme, semplicemente andando al piano di sotto a fare un’ulteriore copia di tutti i documenti).

Quindi, una volta sicuri di (aver sbagliato anche) questo, potete procedere ai facilissimi (in apparenza) test per controllare i vostri riflessi, il vostro senso di prospettiva e che sappiate distinguere i colori. E potrete ricevere la vostra patente thailandese lo stesso giorno. I test sono veramente una formalità (non esageriamo) e sono tutti spiegati tramite video nella saletta in cui vi mettono ad aspettare il vostro turno con un numerino verde in mano. Una volta che toccherà a voi, vi faranno procedere in fila indiana e vedrete che tutti i test sono in un’unica stanza, con la possibilità di vedere i tentativi (errori) di chi vi procede. Il primo test e’ dire a voce alta i colori del semaforo che si accendono davanti a voi: sapere i colori in thailandese (non) serve (assolutamente) per la vostra autostima ma non è necessario per la buona riuscita del test. Il secondo test consiste nel posizionare una stecchetta verticale in movimento alla stessa posizione della stecchetta posizionata parallela ad essa con l’utilizzo di due pulsanti, rosso e verde, per avanzare e retrocedere: se (non) avete buon occhio, (non) ce la farete (mai!) senza problemi. Il terzo esame è frenare con un pedale, prima che le lucine verdi col passare del tempo diventino rosse: la voglia di voler pigiare subito vi potrà (sicuramente) portare all’errore, basta rimettersi in fila, tirare il fiato (dire un paio di preghiere) e in tutta calma (ancora più angosciati di prima) premere con forza quando la luce inizia ad accendersi di verde. Il quarto e ultimo test consiste nel posizionare il vostro naso in un marchingegno a cui i lati sono disposte due piccole lucine che si accenderanno di verde e rosso e anche qui basta guardare di fronte a voi (non facile quando vi hanno messo una specie di Quasimodo del Gobbo di Notre Dame di fronte) e dire a voce alta in thailandese (o inglese) il colore che vedete.

(Non) Basta (mica) solo questo se avete fatto tutto quello sopra descritto, più altri 5 minuti per foto e pagare, per poter tornare a casa con la vostra nuova patente thailandese. Se invece rientrate in quella cerchia di stranieri costretti a fare anche il questionario e la prova pratica, perchè privi della patente realtiva alla categoria che vi serve (nel mio caso, patente italiana per la macchina, bisogno di patente thailandese per il motorino), inizia ora il divertimento (tormento). La buona (cattiva) notizia è che per noi farang c’è ovviamente (sfortunatamente) la possibilità di rispondere alle domande in un inglese un po’ (per niente) tecnico ma chiaramente scritto da un (cane) thailandese. Con un po’ di (immensa) fortuna, presumo che si può riuscire a rispondere correttamente ad almeno 45 risposte su 50 al primo tentativo, sempre se riuscite a capire cosa vuol dire “mettersi la macchina sulle spalle”, a vedere bene le minuscole immagini che raffigurano i parcheggi e se vi ricordate che qui si guida sulla sinistra. Il mio primo tentativo è stato un (totale) fallimento: 39 su 50. Al secondo tentativo, con domande leggermente (evidentemente) più semplici: 36 su 50.

Essendo venerdì e avendo perso una mattinata intera, ho deciso di tornare lunedì e di studiare un po’ di più (come un matto) nel weekend: in realtà non ho dovuto far altro (tutto il weekend) che rileggere (imparare a memoria) le risposte corrette trovate su questo sito. Il lunedì dopo, a petto gonfio (col cuore a mille), sicuro di me stesso (con la paura di dover ritornare ancora), mi son detto: leggi le domande attentamente (una quarantina di volte), lascia per la fine solo (più della metà) quelle in cui sei in dubbio e porta a casa questa benedetta (cazzo di) patente: 49/50. Visto, che ci voleva (ma cosa ho sbagliato???? Un weekend perso in queste domande di merda…quale domanda maledetta non ti andava bene, troia di una macchinetta?????)?

Spero che questo post possa servire a chiunque debba fare la patente in Thailandia e possa trovarsi nella mia situazione e che quello scritto tra parentesi vi aiuti a (non) prenderla (troppo sul serio) come l’ennesima esperienza (particolare) di un paese incredibile (ancora più particolare).

Ultimissimo (preziosissimo) consiglio: non aspettate che vi scada la patente per fare il rinnovo. Andare prima della scadenza vi eviterà di dover rifare i primi 4 test (sempre se non morite dalla voglia di rifarli!).

Commenti ed esperienze personali sono ben accette.

 

To all the (fearless) people who would like (or have) to have the driving license in Thailand, I would like to give a couple (hundreds) of advice. It’s actually something very easy (impossible) to do (in a day) but there are a few things (that is better) to know (before going there).

First of all, this is the list of the documents needed, as suggested in this useful link:

  • Valid passport with valid Non-immigrant Visa.
  • Signed copies of the passport’s first page, the page with the current non-immigrant visa, the page with the last entry stamp and the TM-card: copy machines are available at the place and you can sign everything there.
  • Work permit or, if you are not working in Thailand, a certified letter of address from the applicant’s embassy, or from the Immigration Bureau (document can not be older than 30 days).
  • A doctor’s certificate stating that the applicant is in good health, both physically and mentally 
  • Valid international driver’s license plus signed photocopy or translated regular driving licence from the applicant’s home country, certified by Embassy or consulate.
  • 2 photos, 1 x 1 inch and not older than 6 months: they are no longer needed since they will actually take pictures of you at the end of the whole process (adventure).

Once you arrive at the nearest Department of Land Transportation, early morning with the hope (illusion) to get there before a lot of people do (why half of Bangkok is here to get the license today?), make sure of one thing: if you have to make a car license, verify beforehand that your country’s driving license is valid for cars and also for motorbikes, but even kids know that (no kid ever said anything to me, by the way), right? (In my specific case I was lucky to find a very kind officer that suggested and allowed me to apply for both car and motorbike at the same time by simply going downstairs to make a copy of all the documents).

So once you are sure (to be wrong also) of this, you can go ahead with easy (apparently) tests to check your reflexes, your depth perception and your ability to recognize the colors. And receive your Thai driving license the very same day. These tests are a pure formality (don’t exaggerate!) and they are all well explained in a video in the waiting room where you will be directed with a green piece of paper with your number on. When it’s your turn, you will find yourself in a queue from where you can see that all the tests take place in only one room, so you can actually watch attempts (mistakes) of who is in front of you. The first examination is to call out loudly the colors that appear on a fake traffic light in front of you: knowing the colors in Thai (doesn’t) help (at all) your self esteem but it’s not compulsory to pass the test. The second exam consists in placing one vertical pole in movement at the same position parallel to another identical pole by using two buttons, red and green, to go forward and back: if you (don’t) have a good eye, you will (never) do it without problems. The third test is to brake on a pedal, before the green lights on a machine turn red: the will to push the pedal immediately could lead you (surely) to the mistake, but you can try once more, take a big breath (say a couple of prayers) and with all calm (even more anxious than before) and stir at the right moment. In the fourth and last test you have to stick your nose to a machine on the sides of which two small lights, green or red, will flash and you will just have to call out the color  you see (not so easy to look in front when you have a kind of female version of Quasimodo of Notre Dame as examiner).

This is (not) enough, if you did everything right, plus 5 minutes to take a photo and pay, to go home with your brand new Thai driver license in your pocket. But if you instead are among those farangs who need to do the questionnaire and the practical exam because they didn’t have the requested category marked on their national license (in my case, I had Italian license for car, I needed Thai license for motorbike), that’s when the fun (agony) starts. The good (bad) news is that for farangs there is obviously (unlikely) a possibility to answer the questions in a bit (not at all) technical English but clearly written by a Thai person (or not?). With a bit (lots) of luck, I guess that everybody can answer correctly to 45 answers on a total of 50 questions at the first attempt, always if you can understand what it means to “pull your vehicle on to the shoulder”, if you can see clearly the small pictures with parking examples and if you remember that here they drive on the opposite side of the road. My first attempt was a (total) failure: 39 /50. The second attempt, with slightly (evidently) simpler questions: 36/50.

Being there on a Friday and having wasted the whole morning, I decided to go back the next Monday and to study a bit more (like hell) during the weekend: in reality I’ve just spent a couple of hours (the whole weekend) to memorize (knowing them by heart) the right answers I found on this website. The folowing Monday, chest out (with my heart in my throat), fully self-confident (afraid to be back here again) I said to myself: read carefully (at least 40 times each) every question, leave for the end only the ones (more than half) you are in doubt and bring home this holy (fucking) license: 49/50. You see, was it that hard? (What the heck did I write wrong? I lost the whole weekend in this shitty questions…which question did you not approve of, goddamn machine????).

I hope this post can be of use to whoever needs to take a driving licence here in Thailand and finds himself in my shoes, and also that whatever is written in the brackets helps to (not) take it (too seriously) as yet another (special) experience from Amazing  (and even more special) Thailand.

The very last (precious) advice: do not let your licence expire – make sure you renew it before due date in order to avoid doing the first 4 tests all over again (unless you really want to). 

Comments and personal experiences are more than welcome!

Annunci

2 commenti su “Come (non riuscire a) prendere la patente Thai in un paio di ore (giorni)”

  1. io spero di non dover mai prendere la patente in Thailandia, ma se ti scordi di rinnovarla prima che scada, ti prego fai un altro posto come questo!! ahahahahahhhaaaa :)))


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: